HOME Associazione Informazioni Contatti
header MotoForPeace
Sostieni Missioni Convenzioni
youtube
diario di bordo
Dino Lepore

Il Diario di Bordo è scritto dal Capo Spedizione e Presidente di MotoForPeace Dino Lepore

America Live
FOTO MISSIONE 2016
motociclisti MotoForPeace
Protagonisti Missione Bolivia Honduras 2016
AMERICHE 2016 Diario di Bordo 28 febbraio 2016

Il San Valentino è trascorso tra pacchi e scatoloni, tra gomme di scorta ed attrezzatura varia, praticamente come il giorno successivo, e cioè il 15, preludio dell’imbarco dei mezzi nei container.

 

La maggior parte del lavoro è stato fatto, siamo alle rifiniture ed al bilanciamento dei carichi sui mezzi. Giuseppe arriva con i cerchioni nuovi, altri vanno a montare le nuove gomme di scorta e Gianfranco con Riccardo sostituiscono i treni delle loro BMW.

 

Siamo tutti lì intorno ai mezzi come api operaie, ce la faremo senz’altro.

Il tempo ci assiste, piove pochissimo e solo a tratti.

Un problemino non da poco sono invece gli adesivi che abbiamo applicato sui nostri bauli, non tengono.

 

Probabilmente la colla non è idonea per il tipo di allumino e sarà necessario ristamparli su un supporto diverso.

Un breve stop a pranzo e si lavora fino a sera, ma al calar della luce è tutto ok,  il gruppo presente ha fatto un lavoro eccellente.

 

Il giorno 16 è arrivato e si dovrà iniziare a caricare dalle 14, purtroppo.

Adoperiamo la tarda mattinata per le poche cose rimaste ancora in sospeso ma poi in fila indiana ci portiamo alla volta di Cerveteri dove è ubicata la sede operativa del nostro spedizioniere.

 

Sul posto troviamo i container già posizionati con i portelloni aperti, ma la banchina ha una altezza diversa rispetto all’ingresso nei container e questo sarà senza dubbio un problema da risolvere.

 

Iniziamo a caricare le moto, sembra più semplice.

La prima BMW proviamo a legarla prima sul cavalletto centrale, ma poi Marco preferisce spostarla sul cavalletto laterale. Sicuramente la scelta migliore.

Uno dopo l’altra sistemiamo le 12 moto riuscendo a togliere soltanto una valigia MyTEch da ogni moto.

 

Non vogliamo commettere l’errore del Nepal 2014 e cerchiamo di provvedere con la massima cura.

 

Nel frattempo riusciamo a reperire delle rampe per far entrare i Daily in modo  agevole nell’altro container.

 

Stefano con la sua officina viaggiante prepara i due furgoni per l’ingresso, operazione molto delicata.

 

Vengono quindi smontate le ruote e montati dei cerchi nudi: ciò comporta l’abbassamento di diverso centimetri.

 

L’altezza massima che ci possiamo permettere è mt 2.58: il Daily chiuso ci passa per un pelo, il finestrato ha una tolleranza superiore, ce l’abbiamo fatta.

 

È notte quando usciamo sollevati dall’area di imbarco, una cosa in meno da fare ed un passo in più verso Panama e verso l’inizio del nostro viaggio.

 

Ma le cose da fare non sono purtroppo terminate.

Vaccinazioni, patente internazionale, ancora qualche materiale da ritirare e sarà così fino al giorno della partenza.

Ci siamo.

Sostieni le Missioni di MotoForPeace
Galleria Foto Missione 2016

VIDEO MISSIONE 2016

Donazioni

Convenzioni

5 x mille

ROME

WORLD CLOCK

LONDON

NEW YORK

PANAMA

MotoForPeace ONLUS - c/o 1' Reparto Mobile della Polizia di Stato Via Portuense, n. 1680 - 00148 - ROMA E-mail info@motoforpeace.it Meteo da satellite real time

MotoForPeace ha scelto Agapeunoteam per la realizzazione di questo sito

Copyright © 2013-2017 MotoForPeace
french translation spanish translation USA

Privacy Policy

Agapeuno Advertising Rome Italy Webmaster Roma